• Sei qui:
  • Home >
  • News >
  • Un modo innovativo di gestire il “traffico” delle controversie

Un modo innovativo di gestire il “traffico” delle controversie

Sicuramente degna di nota è la recentissima ordinanza della dr.ssa G.I. Chiara Salamone presso il Tribunale di Siracusa emessa in data 26/12/2016. Il magistrato togato, all’esito del deposito delle memorie ex art. 183 co. 6 c.p.c., superando le eccezioni di parte a seguito di un’opposizione a decreto ingiuntivo avente ad oggetto un contratto di fornitura per l'erogazione di servizi di telefonia fissa, mobile e acquisto, manutenzione, noleggio e assistenza tecnica di apparati e servizi di vario genere, ha ritenuto, nonostante la materia in oggetto non rientrasse fra quelle annoverate come condizione di procedibilità ex art. 5 co 1 del d.lgs. 28/2010, come modificato dalla legge 9 agosto 2013, n.98, di conversione del decreto legge 21 giugno 2013 nr. 69, ha ritenuto opportuno che la controversia in oggetto fosse destinataria di un esperimento di procedimento di mediazione.

Tale decisione è giustificata, sempre secondo la Dr.ssa Salamone, al di là delle “canoniche” motivazioni di rito (le reciproche deduzioni, la sopravvenuta modifica della domanda,lo stato e le modalità dell’istruzione, costi e tempi dell’eventuale accertamento tecnico), prevalentemente per la natura della causa e delle parti ( vi è coinvolta una pubblica amministrazione ed una società di telefonia). Queste circostanze devono ritenersi particolarmente significative in quanto pongono un focus particolare sulla relazione.
L’altro dato interessante, emerso dalla decisione in esame, è senz’altro il collegamento con l’art. 37 del decreto legge 98/2011 che regola le disposizioni per l’efficienza del sistema giudiziario e la celere definizione delle controversie.
I criteri adottati in questa ordinanza pertanto, appaiono degni di menzione e sicuramente ci troviamo davanti ad un ulteriore modello “virtuoso” di gestione della macchina processuale.

Leggi l’ordinanza integrale nella sezione Giurispudenza del nostro sito, cliccando qui .

A cura dell'Avv. Pietro Elia - Responsabile scientifico Concilia Lex S.p.A.

Tutta la disponibilità e l'efficienza del Team Concilia Lex!

La Concilia Lex S.p.A. mette a disposizione dell’utente, tutta la disponibilità ed efficienza, di personale altamente qualificato, per rispondere ad ogni problematica relativa alle attività svolte ed ai servizi erogati dalla società.

E’ possibile chiamare il nostro centralino al n. verde 800 482977 per parlare con una nostra operatrice, che saprà fornire tutte le risposte alle vostre domande, dalla gestione di una pratica, alla presentazione di un’istanza oppure semplicemente ricevere informazioni sugli orari d'ufficio.

Non esitare, contattaci!

Lascia i tuoi dati e un nostro esperto ti ricontatterà presto

Cliccare sul check di controllo

*Inviando accetti la Politica sulla Privacy