• Sei qui:
  • Home >
  • News >
  • Processualizzazione della mediazione: sì o no? Una riflessione del responsabile scientifico della Concilia Lex S.p.A.

Processualizzazione della mediazione: sì o no? Una riflessione del responsabile scientifico della Concilia Lex S.p.A.

La “processualizzazione” della mediazione, o il tentativo in tale direzione, è uno dei temi più caldi affrontati dagli operatori del settore. La dicotomia è abbastanza netta, sia tra la magistratura che tra gli operatori del diritto in genere. Le cause di questa contesa sono molteplici, ma sicuramente in testa vi è quella di una vera e propria “atrofizzazione processuale” dettata da un fattore culturale che ha radici lontane ed una matrice tendenzialmente conservatrice del nostro Paese così refrattario al nuovo ed al futuro.

Un gap non indifferente proviene dalle nostre conoscenze e quindi competenze, intrise di legalità, a volte bizantina, infarcita da una naturale rigidità e verticalità del diritto. Questi ultimi concetti non sono affatto da stigmatizzare negativamente, ma probabilmente stridono con un contesto che fa dell’elasticità e dell’informalità il suo cavallo di battaglia.

Però siamo negoziatori/mediatori e dobbiamo sforzarci di trovare un giusto punto di equilibrio, una sorta di area negoziale comune che possa contemperare la paura di distaccarsi da un concetto ormai superato di giustizia per spostare il baricentro verso un contesto più ampio e diversificato che si adegui inevitabilmente alla “nuova” domanda di Giustizia. Il cammino è lungo e irto di difficoltà rappresentate da una resistenza a volte irrazionale, ma che esiste, va affrontata, compresa ed analizzata: inutile creare una contrapposizione che si potrebbe rivelare dannosa e giocare a sfavore di un necessario miglioramento del Sistema Giustizia.

A modesto parere di chi scrive, la soluzione non si trova prevalentemente all’interno del processo, ma nel potenziamento della “rete stradale” per giungere alla composizione del conflitto che è un concetto tutt’altro che negativo cui necessita urgentemente di essere curato e non esasperato con leggi, decisioni giurisprudenziali cervellotiche strategie difensive, il più delle volte, non appropriate.

A cura del responsabile scientifico Concilia Lex S.p.A., avv. Pietro Elia

Tutta la disponibilità e l'efficienza del Team Concilia Lex!

La Concilia Lex S.p.A. mette a disposizione dell’utente, tutta la disponibilità ed efficienza, di personale altamente qualificato, per rispondere ad ogni problematica relativa alle attività svolte ed ai servizi erogati dalla società.

E’ possibile chiamare il nostro centralino al n. verde 800 482977 per parlare con una nostra operatrice, che saprà fornire tutte le risposte alle vostre domande, dalla gestione di una pratica, alla presentazione di un’istanza oppure semplicemente ricevere informazioni sugli orari d'ufficio.

Non esitare, contattaci!

Lascia i tuoi dati e un nostro esperto ti ricontatterà presto

Cliccare sul check di controllo

*Inviando accetti la Politica sulla Privacy