• Sei qui:
  • Home >
  • News >
  • Mediazione obbligatoria per condominio e RCA da marzo

Mediazione obbligatoria per condominio e RCA da marzo

Ennesimo cambio di rotta per la mediazione
di Laura Di Domenico
Addetto Stampa CONCILIA LEX

Il Governo ha eliminato dal testo definitivo del maxiemendamento al ddl Stabilità l’anticipo dell’entrata in vigore della mediazione come condizione di procedibilità anche per le materie relative al condominio e al risarcimento danni dalla circolazione di autoveicoli e natanti.

Dunque bisognerà attendere il 1° marzo 2012 per far sì che anche le controversie condominiali e quelle relative ai sinistri stradali passino per la disciplina conciliativa prima di adire eventualmente l’autorità giudiziaria.

E questo contribuirà notevolmente a ridurre il carico del contenzioso civile dei tribunali e a far recuperare quel senso di fiducia della comunità nei confronti della giustizia! Perché, a parere di chi scrive, è impensabile soggiacere ancora alle lungaggini e agli elevati costi dell’iter giudiziario.

E’ invece necessario che cittadini, enti ed imprese partecipino attivamente al dibattito relativo alla controversia che li riguarda e si confrontino e discutano sotto la guida del mediatore al fine di trovare un accordo reciprocamente soddisfacente.

Tutta la disponibilità e l'efficienza del Team Concilia Lex!

La Concilia Lex S.p.A. mette a disposizione dell’utente, tutta la disponibilità ed efficienza, di personale altamente qualificato, per rispondere ad ogni problematica relativa alle attività svolte ed ai servizi erogati dalla società.

E’ possibile chiamare il nostro centralino al n. verde 800 482977 per parlare con una nostra operatrice, che saprà fornire tutte le risposte alle vostre domande, dalla gestione di una pratica, alla presentazione di un’istanza oppure semplicemente ricevere informazioni sugli orari d'ufficio.

Non esitare, contattaci!

Lascia i tuoi dati e un nostro esperto ti ricontatterà presto

Cliccare sul check di controllo

*Inviando accetti la Politica sulla Privacy