• Sei qui:
  • Home >
  • News >
  • Facciamo il punto della...mediazione

Facciamo il punto della...mediazione

Il 10 marzo Valentina Maglione, sul Sole 24 Ore, ha dato i numeri della mediazione nel nostro paese: l’ultimo trimestre del 2013 ha fatto registrare una nuova impennata nell’avviamento delle procedure, con un incremento quantificabile nel 66% rispetto ai procedimenti iscritti nei primi nove mesi dello stesso anno.
Ancora più significativo è il dato relativo al conseguimento dell’accordo: se esso viene raggiunto in circa il 50% dei casi, quando la mediazione è effettuata presso un organismo privato, ben al di sotto si collocano i tassi di successo quando il procedimento avviene presso gli Ordini degli Avvocati, attestandosi intorno al 30%.
Se i dati non sembrano già abbastanza eloquenti e significativi, riportiamo quanto ha dichiarato il direttore generale delle statistiche del Ministero della Giustizia, Fabio Bartolomeo, interpretando i numeri rassicuranti delle conciliazioni raggiunte: “un tasso di successo superiore al 40% nei casi in cui la controparte compare, va considerato un buon risultato e fa ben sperare in prospettiva, per l’effetto-filtro che si avrà con l’aumento dei procedimenti in mediazione”.
Intanto l’OUA, l’Organismo Unitario dell’Avvocatura, non riconoscendo tale successo nè il plauso giunto poco più di un mese fa da parte delle istituzioni europee, aveva presentato ricorso presso il Consiglio di Stato contro il regolamento 180/2010, che sanciva il ripristino della mediazione come condizione di procedibilità.
Ma a scontrarsi con questa richiesta di sospensione della mediazione obbligatoria per la risoluzione delle controversie in campo civile e commerciale, la sentenza di ieri del Consiglio di Stato, la quale ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dall'OUA, che chiedeva di sospendere la mediazione obbligatoria e ha condannato l’OUA stessa al pagamento delle spese processuali.
Rimane, dunque, la mediazione come condizione di procedibilità, e, dunque, obbligatoria.

Articolo a cura dell'Ufficio Stampa Concilia Lex S.p.A.

Tutta la disponibilità e l'efficienza del Team Concilia Lex!

La Concilia Lex S.p.A. mette a disposizione dell’utente, tutta la disponibilità ed efficienza, di personale altamente qualificato, per rispondere ad ogni problematica relativa alle attività svolte ed ai servizi erogati dalla società.

E’ possibile chiamare il nostro centralino al n. verde 800 482977 per parlare con una nostra operatrice, che saprà fornire tutte le risposte alle vostre domande, dalla gestione di una pratica, alla presentazione di un’istanza oppure semplicemente ricevere informazioni sugli orari d'ufficio.

Non esitare, contattaci!

Lascia i tuoi dati e un nostro esperto ti ricontatterà presto

Cliccare sul check di controllo

*Inviando accetti la Politica sulla Privacy