Avvia procedura

L'ARBITRATO, come già si evince nella sezione di presentazione, è un Procedimento "Giudiziario"alternativo ed equiparato al Tribunale. Esso è condotto da Giudici Arbitrali scelti a cura delle stesse Parti in Causa e gestito autonomamente, oppure con il supporto operativo di Enti specializzati, nel caso sia “amministrato”, o anche "pubblici" nel caso delle CCIAA, ed infine "privati" come la nostra Concilia Lex S.p.A. Spa.
Per Avviare un Arbitrato, a seguito di una controversia arbitrabile ed in presenza di apposite clausole compromissorie nei contratti, la Parte interessata (Attore) deve inviare una richiesta in merito alla Controparte (Convenuto) indicando un proprio Arbitro di fiducia, ed intimando alla Controparte di provvedere, anch’ella, ad indicare un proprio Arbitro, il tutto come da modalità previste dalle norme del settore o dalle Clausole Compromissorie in contratto.
  
Operazione semplice, mentre,   il più importante compito nella fase di avvio dell'Arbitrato,  ....  è la scelta dei Giudici Arbitrali
Operazione molto "delicata" la scelta dei Giudici, dato che può condizionare tutto il procedimento. Esiste infatti il potenziale rischio, che una Parte, commettendo errori di valutazione nella scelta, può finire di soccombere nel giudizio pur avendo buone ragioni!

Procedure di avvio

Secondo il Regolamento ordinario

Se la controversia sorge da un contratto contenente una clausola arbitrale che fa riferimento al Regolamento per arbitrato della Camera Arbitrale, l'attivante dovrà depositare una domanda di arbitrato contenente i dati previsti dall'art. 2 del Regolamento ordinario.
La domanda di arbitrato deve essere depositata presso la Segreteria, o inviata per raccomandata, in un’originale per la Camera Arbitrale, per ogni controparte e tante copie quanti sono gli arbitri.
In caso di arbitrato rituale la procura e tutti gli atti depositati, esclusi i documenti allegati, sono assoggettati all'imposta di bollo (una marca da euro 14,62 ogni quattro facciate).
Nel caso in cui la clausola arbitrale manchi o non faccia riferimento alla Camera Arbitrale di Roma, la parte che intende avviare un arbitrato può depositare una proposta di arbitrato presso la Segreteria secondo l'art. 1.4 del Regolamento ordinario. Il procedimento si avvierà con l’adesione della controparte.

Secondo il Regolamento semplificato.

Nel caso la controversia nasca da un contratto contenente una clausola arbitrale che richiami il Regolamento per arbitrato semplificato, chi intende attivare la procedura dovrà depositare una domanda contenente i dati previsti dall'art. 3 del Regolamento per arbitrato semplificato.
La domanda di conciliazione che avvia il procedimento deve essere depositata in un originale ed una copia presso la Segreteria della Camera Arbitrale, o inviata per raccomandata.

Avvio di un Arbitrato in materia societaria.

In caso di controversia in materia societaria le parti che intendono avviare un arbitrato con le modalità di cui sopra, oltre a depositare la domanda di arbitrato presso la Segreteria della Camera Arbitrale, dovranno loro stesse iscrivere la domanda di arbitrato e gli atti collegati presso il Registro Imprese della Camera di Commercio di Competenza.

Scelta dei giudici

Giudici Arbitrali "di Parte"

Il Giudice Arbitro "di parte" è scelto autonomamente dalla Parte interessata, tenendo conto che è importante che l'Arbitro "di parte" sia anche in grado di contrastare l'Arbitro della Controparte, sia nella scelta del Giudice "terzo", che deve essere sicuramente "super partes", che nel corso del dibattito e Sentenza finale (Lodo).

Un Giudice Arbitro quindi "adeguato" alla funzione.

La ConciliaLex fornisce nominativi selezionati per Giudici "di Parte" in grado di fronteggiare al meglio qualunque Controparte o difficile situazione.

Giudici Arbitrali "Terzi/Unici"

I Giudici Arbitrali "terzi", con funzione di "presidente del Collegio Arbitrale", od "Unici", sono da scegliere in accordo tra le Parti,  e devono essere sicuramente "super partes". E’ importante evitare di scegliere Professionisti che operano nello stesso ambiente professionale, nello stesso Tribunale, ecc., dove operano i Giudici della Controparte, o la stessa Controparte.

Tutta la disponibilità e l'efficienza del Team Concilia Lex!

La Concilia Lex S.p.A. mette a disposizione dell’utente, tutta la disponibilità ed efficienza, di personale altamente qualificato, per rispondere ad ogni problematica relativa alle attività svolte ed ai servizi erogati dalla società.

E’ possibile chiamare il nostro centralino al n. verde 800 482977 per parlare con una nostra operatrice, che saprà fornire tutte le risposte alle vostre domande, dalla gestione di una pratica, alla presentazione di un’istanza oppure semplicemente ricevere informazioni sugli orari d'ufficio.

Non esitare, contattaci!

Lascia i tuoi dati e un nostro esperto ti ricontatterà presto

Cliccare sul check di controllo

*Inviando accetti la Politica sulla Privacy